Olympus E-M5 Mark II

 

Ecco la nuova Olympus E-M5 Mark II, evoluzione “morbida” della prima versione, la Olympus OM-D E-M5, che fece scalpore quando fu lanciata all’inizio del 2012: una fotocamera mirrorless leggera e compatta ma con prestazioni (qualità d’immagine, autofocus) vicine a quella di una reflex e con in più un efficiente sistema di stabilizzazione a 5 assi incorporato (funziona con qualsiasi obiettivo), particolarmente indicato per la registrazione dei video.

Sistema che Olympus ha ulteriormente migliorato sulla E-M5 Mark II, che ora incorpora l’IS “più potente al mondo”: la compensazione dei movimenti della fotocamera consente, a detta del costruttore, un guadagno fino a 5 stop, permette cioè al fotografo di utilizzare un tempo di scatto cinque volte più rapido quando riprende in luce scarsa.
“I video maker – sottolinea Olympus – possono girare video fluidi e nitidi a mano libera in esterni senza dover ricorrere ad ingombranti strumenti opzionali, anche quando l’illuminazione scarseggia. La nuova modalità OM-D Movie offre numerosi frame rate video e video Full HD fino a 77 Mbps.

La E-M5 Mark II, compatibile con una gamma di più di 40 obiettivi Micro QuattroTerzi e una sfilza di accessori, ha un robusto corpo in lega di magnesio, protetto da polvere e intemperie, con un peso di 417 grammi.
Il sensore è il conosciuto LIVE MOS da 16 megapixel, ma abbinato allo stesso processore TruePic VII dell’ammiraglia Olympus OM-D E-M1. E’ possibile scattare raffiche di foto a 10 fotogrammi al secondo e sfruttare il tempo di posa più rapido, pari a 1/16000 di secondo.
Il display LCD Vari-angle da 3 pollici, con risoluzione di 1,04 milioni di punti, è orientabile e touchscreen.
Il mirino elettronico da 2,36 milioni di punti si attiva automaticamente nel momento in cui rileva l’occhio dell’utilizzatore. Mostra il menù con le impostazioni più importanti  della fotocamera che possono essere regolate prima di premere il pulsante di scatto.

Olympus E-M5 Mark II display vary angle

Ergonomia – Il tasto Fn posto sulla nuova OM-D E-M5 Mark II e la ghiera delle funzioni, che sporge leggermente più in alto, sono ora più facili e più veloci da azionare.

Autofocus – Il sistema autofocus offre 81 punti di messa a fuoco, performance elevate in luce scarsa e la funzione tracking AF.

Nuova Funzione High Res Shot per Foto da 40 Megapixel

Sfruttando il sistema di stabilizzazione su 5 assi Olympus ha creato la funzione “High Res Shot”, che permette al fotografo di realizzare fotografie con una risoluzione di 40 megapixel.
Il sensore si sposta tra uno scatto e il successivo e la macchina combina poi automaticamente otto esposizioni in una singola immagine.

Modalità Video – In modalità OM-D Movie, la Mark II registra con bit rate fino a 77 Mbps e offre un’ampia varietà di formati Full HD 1080 per soddisfare qualsiasi richiesta di frame rate specifici: 60p, 50p, 30p, 25p o il classico 24p.

Effetti Speciali

La modalità LiveComposite combina all’interno della fotocamera più immagini. E’ indicata per scatti che riproducano il movimento di soggetti luminosi, ad esempio, le stelle, i fuochi artificiali o strumenti per dipingere con la luce.
La funzione In-camera keystone compensation consente la correzione della convergenza delle linee verticali  in modalità Live View, senza la necessità di utilizzare un obiettivo decentrabile o un software di fotoritocco.
Ricca la gamma di  Art filters, che consentono di aggiungere numerosi effetti speciali.

Grazie al Wi-Fi integrato è possibile di controllare a distanza la Mark II da uno smartphone e poi di condividere e geolocalizzare le immagini sui social network utilizzando l’Olympus OI.Share.

 

(fonte Dphoto.it)
About the author

Mario Jr Nicorelli

Nato a Motta di Livenza il 7 Aprile 1977 Appassionato di fotografia fin dal 1999.

Be the first to comment

Leave a comment