CONCORSO FOTOGRAFICO 2016

Alcune immagini della serata EMOZIONE MONTAGNA 

del 29/10/2016 presso Polivalente di Salgareda

immagine00001

Emozione Montagna: Vita, Natura, Sport

L’incontro con libero accesso per tutti si terrà Sabato 29 ottobre alle ore 20.30 Presso il Polivalente di Salgareda (TV). (Piazzale Cibin, adiacente alle scuole medie di Salgareda)

Sarà una serata unica nel suo genere, ricca d’informazioni, curiosità e contenuti Video/Fotografici di altissima qualità, che avranno come unico tema la Montagna. Ci saranno volti noti quali:

–      Per La Natura : Flora, Fauna e Paesaggio Alpino:

I fotografi Andrea Pozzi e Marco Dian. Con i loro favolosi reportage foto/naturalistici ci condurranno in un giro ricco d’attrattiva che spazia dalle dolomiti a noi più vicine, fino alle più lontane e ammalianti catene montuose d’oltre oceano.

–      Per lo sport : L’avventura e L’esplorazione in alta quota:

Gli alpinisti/sciatori e fotografi Federico Musashi e Loris De Barba. Con i loro resoconti avventurosi corredati di bellissime fotografie, ci condurranno passo dopo passo nelle loro ascese, tra le rocce la neve e i ghiacci perenni delle più alte cime montuose.

–      Per La Vita : La cultura e L’ecologia:

Il Gruppo C.a.i. sez. Ponte di Piave/Salgareda, ci parlerà dello spirito e della filosofia che caratterizza un’associazione dove, le persone hanno in comune una forte passione e un grande rispetto per la Montagna e la natura che su di essa si può osservare .

In fine la premiazione del concorso nazionale di fotografia: Emozione Montagna.

Saranno consegnati dalle autorità i premi/attestati ai vincitori che hanno partecipato al concorso. (Per maggiori info sul concorso fotografico visita WWW.Centrostilesalgareda.com). Per i primi tre classificati + menzione di merito materiale fotografico per un valore di oltre 850 euro offerto dai nostri collaboratori

– GLI AUTORI DELL’EVENTO IN BREVE –

- - - Marco Dian 
E’ nato nella campagna veneziana nell’agosto del 1982. Ha iniziato fin da bambino a frequentare l’ambiente montano, in particolar modo le Dolomiti. Cresciuto trascorrendo estati ed inverni al cospetto delle cattedrali di roccia uniche al mondo, ne ha percorso in lungo ed in largo moltissimi sentieri. Da sempre attratto ed affascinato dalla montagna, è da relativamente poco tempo che ha coniugato l’amore per l’ambiente alpino con l’altra grande passione che è la fotografia. Essa l’ha aiutato a conoscere meglio i luoghi che da sempre ho frequentato e, soprattutto, mi ha insegnato il rispetto della montagna stessa e della Natura in genere.
E’ quindi approdato timidamente alla fotografia di paesaggio. Ama riprendere tutto ciò che la Natura offre, con uno sguardo particolarmente attento alla bellezza e all’estetica. Nelle sue immagini cerca il più delle volte di combinare gli elementi naturali al fine di creare composizioni armoniose e piacevoli. Crede fermamente che la bellezza della Natura sia in ogni cosa, basta trovare il tempo di fermarsi ad osservarla e, soprattutto, conoscerla e rispettarla.
E’ autore di qualche pubblicazione (pubblicazioni CAI, Meridiani Montagne, Tutti Fotografi, per citarne alcune), di mostre fotografiche sia collettive che personali. L’ultima mostra personale si intitola "Dolomiti L’Emozione della Luce" ed è stata esposta in diverse cittadine venete (Zoldo Alto, Longarone, Lozzo di Cadore, Portogruaro).
Molti dei suoi lavori poi sono raccolti in multivisioni, proiezioni video di circa 5-7 minuti con sottofondo musicale nelle quali trovano posto molte immagini che non per forza di cose vengono stampate. Alcune multivisioni disponibili: "Dolomiti L'Emozione della Luce", "Faroe: Alle Porte dell'Artico", "Quando Tutto Cambia" e "Nella Terra dei Vulcani" dedicato alle Isole Canarie.
- - - Loris De barba
Pratico l'alpinismo da 35 anni con predilezione per le zone poco frequentate e salite sui 4000 delle Alpi. Grande passione per lo scialpinismo. Ho percorso la maggior parte degli itinerariclassici delle Dolomiti, discese dai 4000 e diversi percorsi inediti. Mi sono concentrato ultimamente sullemeno note Dolomiti d'Oltre Piave dove ho raccolto una sessantina di itinerari pubblicati nella guida "Scialpinismo in un'isola di silenzio". Altra passione, la fotografia soprattutto paesaggistica di montagna e alpinismo.
--- Andrea Pozzi 
Avventuriero e fotografo paesaggista nato nell'autunno del 1984 a Bormio, nel cuore delle Alpi.  Sin da giovanissimo è sempre stato attratto da terre remote, luoghi in cui il contatto con la natura è la base e dove la civilizzazione non è stata in grado di mettere radici. L'eccitazione dinnanzi ad una nuova esperienza, un nuovo paesaggio o un nuovo incontro è ciò che lo entusiasma di più; l'incessante desiderio di scoprire, che diventa più forte di viaggio in viaggio, ha dato origine al suo personale progetto fotografico (e non solo), “Forgottenlands” ossia "terre dimenticate". Dal 2012 è membro del Team Dreamerlandscape, primo prestigioso gruppo di fotografi paesaggisti nato in Italia. È stato finalista di diversi concorsi internazionali di fotografia di natura e recentemente premiato con menzione d'onore in Spagna, Russia ed Italia. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro autobiografico, intitolato “30”.

– – – Federico D’Ambros “Musashi, il fotografo delle Prealpi” Si avvicina alla fotografia nel 2007 e da qualche anno la pratica a livello professionale. Poco amante delle foto di montagna tradizionali, inizia a praticare l’escursionismo sulle cime solitarie e severe del Parco Dolomiti Bellunesi e dell’Alpago che adora riprendere all’alba, al tramonto o anche di notte. Nel 2013 pubblica con l’amico Tommaso Forin il doppio volume “Il volto nascosto delle Dolomiti” Tiene saltuariamente workshop in montagna e corsi base di fotografia nei quali non manca di far provare ai partecipanti l’emozione di un’alba sulle cime. Vive a Trichiana, ai piedi delle Prealpi, è sposato ed è padre di una bambina.

L’evento e’ realizzato in collaborazione con :

Punto foto Sme San Donà di Piave

Marpress Tipografia Ponte di Piave

Ristorante Pizzeria Alla Montagnola da Claudio

L’amministrazione Comunale e la Proloco di Salgareda.

immagine00001